Roller Club Biasca by Elio Laffranchini

Vai ai contenuti

Menu principale:

9-10 maggio 2015
AL PALAROLLER
final four coppa svizzera roller
maschile e femminile
presenti le migliori squadre
del campionato svizzero




Partita Roller Club Biasca








14.02.2015


Il solito Ginevra castiga un Biasca generoso.

Ginevra - Biasca 6 : 3

La lunga trasferta sulle rive del Lemano raramente sorride al Biasca e anche sabato non ci sono state sorprese. I ticinesi confrontati con avversari più forti sanno sempre esprimersi su alti livelli giocando ben registrati in difesa e facendo del rigore tattico l’arma vincente. E’ probabilmente la sola via percorribile contro questo Ginevra completo in ogni suo reparto e con in panchina il ricambio dello stesso valore. Il Biasca parte dunque con Tatti in porta, Motaran e Ruggiero in difesa e Grassi e Rè in qualità di esterni. La zona difensiva tiene bene e nei contropiedi che l’avversario concede molto spesso il Biasca riesce a impensierire Silva e anche a superarlo con una bella azione conclusa da capitan Ruggiero. La reazione ginevrina cozza contro una difesa ben registrata e solo alcuni favorevoli episodi permettono ai padroni di casa di ribaltare il risultato. Il Biasca tenta di riaprire la partita offrendo però anche lui il fianco alle veloci e precise incursioni degli attaccanti ospiti che hanno in Pedro Alves un regista eccezionale. La partita prosegue interessante con veloci cambiamenti di fronte con i ginevrini che tentano di allungare e gli ospiti che rispondono colpo su colpo. Perin schiera tutti i suoi giocatori per cercare di mantenere il passo con il ritmo molto alto dell’avversario. La differenza viene gradatamente assicurata dalla freddezza sotto rete degli uomini di Antunes contrapposta alle troppe occasioni sciupate e ai tanti regali in fase di appoggio di Motaran e compagni. Il risultato finale, forse fin troppo generoso, rispecchia i valori visti in pista e conferma quanto scritto in apertura: il Ginevra è battibile ma bisogna essere presenti e convinti per tutto l’arco della partita. A due giornate dal termine il Biasca si è quasi assicurato la quinta posizione e ha la possibilità di fare l’occhiolino al quarto posto che gli permetterebbe una posizione di partenza migliore nei play off.

Br.











 
Torna ai contenuti | Torna al menu